attivita

Attività

L’attività principale dell’azienda consiste nell’estrazione di oli greggi da semi oleosi e la loro successiva raffinazione per l’ottenimento di prodotti ad uso alimentare, zootecnico ed industriale.
Prodotto secondario del processo, ma aspetto rilevante del business aziendale, sono le farine di estrazione, i panelli e le buccette, destinati, per la maggior parte, ad uso zootecnico come materia prima per l’industria mangimistica.


Il ciclo completo delle lavorazioni comprende le seguenti fasi:

 

PER LA PRODUZIONE DEGLI OLI:

1 1. Preparazione del seme
L’operazione di preparazione all’estrazione consiste nelle attività di pulitura, macinazione, condizionamento, laminazione e pellettizzazione del seme.
2 2. Estrazione dell’Olio
Il seme pellettizzato viene introdotto nel reparto di estrazione dove il prodotto viene lavato con il solvente ottenendo una fase olio/solvente ed una fase farina/solvente. La miscela olio/solvente viene distillata, l’olio greggio così ottenuto viene avviato allo stoccaggio. Il solvente viene infine recuperato e riciclato. Tutto l’impianto di estrazione è mantenuto in leggera depressione al fine di evitare fughe di solvente. L’olio (soia e girasole) viene aggiunto di acqua e centrifugato per separare le lecitine.
3 3. Raffinazione
Mediante la raffinazione si ha l’eliminazione delle sostanze indesiderate. La raffinazione dell’olio si suddivide nelle seguenti fasi:

Raffreddamento e cristallizzazione (specifico per l’olio di vinacciolo):
l’olio greggio viene raffreddato emantenuto in leggera agitazione per alcune ore al fine di favorire la cristallizzazione della parte margarinosa.

Neutralizzazione: consiste nella separazione, mediante trattamento con soda, degli acidi grassi liberi. Parti integranti del processo sono la separazione olio/sapone, lavaggio e disidratazione dell’olio.

Decolorazione: consiste nella eliminazione di parte del colore mediante adsorbimento su terre decoloranti e successiva filtrazione.

Deodorazione: consiste nella eliminazione delle sostanze volatili.
Conferisce al prodotto caratteristiche organolettiche tali da renderlo gradevole al palato.

Confezionamento: nella fase di confezionamento vengono impiegati contenitori , imballaggi e materiali idonei a garantire la conservazione del prodotto ed evitare contaminazioni dall’esterno.

PER LA PRODUZIONE DELLE FARINE:

4 1. Recupero farine di estrazione
Dopo l’estrazione e il lavaggio con solvente, le farine residue vengono recuperate.
5 2. Desolventizzazione / Tostatura
Le farine di estrazione sono sottoposte ad un trattamento di desolventizzazione/tostatura al fine di eliminare il residuo di esano presente.
6 3. Essiccazione / Raffreddamento
La fase di essiccazione comporta la drastica riduzione del tenore di umidità al fine di evitare l’insorgenza di muffe e lo sviluppo di microrganismi patogeni.